come fare trading con le criptovalute

Come fare trading con le criptovalute

Come fare trading con le criptovalute

Oggi vi diamo alcune indicazioni operative per orientarvi nell’analisi sui mercati delle criptovalute.
Quello che ti diremo da qui a breve non vuole essere una regola, lo scopo principale di questo articolo e quello di darti dei spunti di riflessione.

Tracciare i livelli di minimo e massimo è molto importante ed è una tecnica di trading chiamata di Fibonacci.

Questa tecnica fornisce al trader le informazioni sul punto di arrivo e di ripartenza su una fase ribassista o rialzista.

Analisi grafica e Logaritmica, quale usare?

Nel mercato delle criptovalute, l’analisi grafica diventa uno strumento marginale a causa dell’alta volatilità.

“Una visualizzazione grafica non ti è di grande aiuto nel trading delle criptovalute.”

Movimenti così importanti nel brevissimo periodo possono distogliere il trader da informazioni che possono essere ottenute più che da un grafico dall’analisi logaritmica.

come fare trading con le criptovalute

A differenza di una analisi grafica, l’analisi logaritmica permette di fare un’analisi grafica basata sulle variazioni percentuali del mercato.

L’Analisi dei grafici si basa sulle variazioni dei prezzi nominali.

L’analisi logaritmica si basa sulle variazioni percentuali del mercato.

“L’Analisi Logaritmica permette una lettura del mercato molto più chiara.”

Comprare Bitcoin o Altcoin

Le criptovalute offrono una grande opportunità, e le Altcoin sono ancora più volatili dei Bitcoin. Basti sapere che paragonandole in uno stesso periodo, le Altcoin hanno perso percentuali ancora maggiori rispetto al Bitcoin.

In generale quando comprate criptovaluta, state comprando un progetto, e tanto più questo progetto è ambizioso e supportato da un Team competente, tanto maggiore saranno le potenzialità di rialzo (Ethereum ne è un esempio).

Un mercato altamente volatile

La volatilità è ciò che differenzia il mercato tradizionale da quello delle criptovalute.

Infatti il mercato delle criptovalute può salire rapidamente, e allo stesso modo scendere con altrettanta rapidità.

E’ un mercato che può rendere molto nel breve periodo, ma allo stesso tempo non è facilmente prevedibile come il mercato tradizionale.

Criptovalute Guida 2018

Guida 2018 del Trading Criptovalute

La guida del 2018 al trading Criptovalute

Trading Criptovalute: funziona?

E’ possibile fare Trading con le criptovalute sia comprandole che vendendole in modo diretto, ossia, investendo tramite Forex Trading; e sia tramite i CFD, ossia, i Contract for Difference che sono in specifico uno strumento finanziario di grande interesse, che permette ai Trader di poter speculare sia sull’aumento che sulla discesa del valore della criptovaluta, senza però possedere realmente l’asset sottostante. E’ lo stesso Trader, che sulla base delle sue analisi, decide che tipo di posizione aprire.

Il prezzo del CFD varia in base al prezzo dell’asset sottostante, quindi, sei il suo valore salirà di conseguenza aumenterà anche quello del CFD.

La principale caratteristica dei CFD è che danno la possibilità di ottenere il massimo rendimento dall’utilizzo della Leva Finanziaria.

I Contract for Difference sono negoziati con margine, quindi, dal momento che si utilizza la Leva si fa crescere al massimo il proprio capitale. Nel tempo che ci si serve della Leva Finanziaria, si possono ottenere degli ottimi profitti investendo il minimo del proprio capitale ma allo stesso tempo, di conseguenza, si rischia di incorrere in grandi perdite del proprio denaro.

Si può, dunque, sia comprare che vendere il contratto, per ricavare un profitto dai Mercati sia in rialzo che in ribasso.

Dal momento che si decide, quindi, di investire in criptovalute, sarà fondamentale affidarsi a Broker certificati e regolamentati, e che diano anche la possibilità di aprire il Conto Demo oltre al Conto Reale. Sarà bene scegliere le condizioni che più si adattano alla propria tecnica di Trading. In particolare se si è dei Trader principianti, si consiglia di esercitarsi proprio tramite il Conto Demo, in modo tale da accompagnare lo studio teorico con la parte pratica. Questo tipo di conto da la possibilità di fare investimenti senza correre il rischio di perdere i propri soldi, perché si utilizzano solamente solo soldi virtuali.

Fare Trading con le Criptovalute: iniziare dal principio

In particolare all’inizio, a molti Trader capita di fare errori più a livello pratico, dovuto alla poca conoscenza della piattaforma, che a livello della messa in atto di strategie. Si consiglia di tenersi sempre ben aggiornato leggendo le notizie riguardanti la criptovaluta su cui si avrà intenzione di investire, quindi, sarà fondamentale seguire l’andamento del Mercato, essendo poi le criptovalute particolarmente volatili.

Il Conto Demo è anche indicato ai Trader professionisti che hanno la necessità di conoscere e testare le nuove piattaforme, prima di investire il proprio denaro.
Si raccomanda di non investire su più di due criptovalute per volta, perché potrebbe risultare difficile controllare contemporaneamente il loro andamento sul Mercato, quindi, di conseguenza si potrebbero perdere delle ottime opportunità di investimento.

Con il Trading CFD è possibile, quindi, sia ottenere dei guadagni quando il prezzo del sottostante salirà, e sia quando il prezzo del sottostante scenderà, in un periodo di tempo stabilito. Il Trader potrà scegliere di aprire una posizione vendendo, ossia, sceglierà di andare Short, ed in questo caso punterà, quindi, sul ribasso del prezzo del suo CFD, e quando il prezzo di quel CFD scenderà, si trarrà guadagno dalla differenza di apertura e chiusura della posizione; oppure potrà scegliere di aprire una posizione comprando, ossia, sceglierà di andare Long, viceversa in questo caso punterà sul rialzo del prezzo del suo CFD e, quindi, si trarrà guadagno quando il prezzo di quel CFD salirà.

Da come abbiamo potuto vedere tutti possono fare Trading con i CFD a patto che si possegga già in partenza una adeguata preparazione che permetta di operare in piena tranquillità e autonomia. Inoltre sarà importante possedere dei soldi che ci si potrà permettere eventualmente anche di perdere, ci vuole molta prudenza, perché non ci si può improvvisare Trader e sperare di ottenere immediatamente dei guadagni basandosi sul caso e senza il minimo sforzo.

Cosa sono le Criptovalute

criptovalute 2018

Ad oggi in vista, in particolare, degli ultimi eventi si sente parlare molto dei Bitcoin, si tratta proprio della prima criptovaluta ad essere stata inventata nel 2009. Dopo di essa ne sono state create molte altre, e tra le più famose troviamo, ad esempio, Litecoin, Ethereum, Ripple, le quali funzionano quasi tutte allo stesso modo differenziandosi soltanto per alcuni aspetti, ed alcune sono state pensate anche per finalità diverse.

In specifico le criptovalute sono valute digitali decentralizzate, ovvero, sono costruite su software che circolano su diversi computer, all’interno dei quali vengono registrate tutte le transazione che hanno avuto esito positivo. Si sta parlando in particolare del sistema Mining, ossia, è il termine utilizzato per descrivere il processo di estrazione dei token della criptovaluta da una rete Blockchain, dove ognuno può diventare un nodo di questa rete utilizzando il proprio computer, i cosiddetti Miner, con la possibilità di scaricare tutte le transazioni, nel caso ad esempio dei Bitcoin, che si sono compiute dal 2009 ad oggi.

Proprio il sistema Blockchain permette alle criptovalute di funzionare in modo relativamente semplice. Il Blockchain è anche detto registro distribuito, dove vengono registrate tutte le transazioni che si sono svolte logicamente tra un utente all’altro. Ogni Miner può accedere a questo registro che è uguale per tutti, dove ogni transazione chiusa, ossia, ogni blocco, costituisce una pagina di questo registro. Come abbiamo visto i Miner con i loro computer che compongono la rete si contendono la firma di un blocco, e colui che riuscirà nel compito riceverà in cambio un compenso in forma di Bitcoin alla chiusura del blocco. Questo modo di procedere rende molto più sicure le transazioni che difficilmente potranno essere soggette ad attacchi da parte di hacker.

Conclusioni

Le criptovalute essendo, dunque, decentralizzate nessuno stato ed anche nessuna banca possono mettere mano, ad esempio, nella gestione e nella distribuzione delle valute digitali. Le transazioni, quindi, avvengono in maniera molto veloce anche se due utenti si trovano in posti molto lontani tra di loro e, inoltre, avvengono in forma del tutto anonima e, quindi, più sicura.

Bitcoin cash

Rialzo continuo del Bitcoin sul Bitcoin cash

Il valore del Bitcoin continua il suo cammino in salita anche nei confronti del Bitcoin Cash, sul Bitfinex il valore del Bitcoin si ferma a 6.892,00 dollari.
In questo weekend il valore del Bitcoin ha subito un crollo del 31% dal picco massimo fatto registrare il 7 novembre a quota 7.910 dollari prima di riuscire a recuperare parte delle perdite lunedì.

Il valore del Bitcoin Cash si ferma a 1.282,4 dollari con un salto in avanti del 2,1% intraday.

Ai valori attuali il Bitcoin Cash risulta avere una capitalizzazione di mercato che raggiunge i 22 miliardi di dollari e questo la rende la terza delle criptomonete per valutazione.

Il Bitcoin è una delle criptomonete più famose. Questo è dovuto alle sue grosse oscillazioni ma tende a recuperare in fretta i crolli che subisce infatti nonostante il calo vertiginoso è riuscito a schizzare di oltre il 500% fino ad ora e a tutt’oggi ha una capitalizzazione di mercato totale pari a 120 miliardi di dollari.
Per quanto riguarda l’Ethereum che risulta essere la seconda principale criptovaluta per capitalizzazione di mercato, il suo valore scende dello 0,15% raggiungendo quota 335,80 dollari.

Criptovalute a confronto: Ethereum vs Lisk

Criptovalute a confronto: Ethereum vs Lisk

Criptovalute a confronto: Ethereum vs Lisk

Prima di iniziare a parlare dell’argomento di oggi affrontiamo l’introduzione su cosa sono le criptovalute o criptomonete.
E’ dal 2008 che si sente parlare di criptovalute, il più famoso è il Bitcoin fino ad arrivare al più recente OneCoin. I risultati raggiunti da queste monete sono sorprendenti e ormai è noto a tutti le potenzialità di guadagno insite nella compravendita di monete elettroniche.

“Prima di parlare delle due monete di oggi è importante capire meglio in quale sistema sono coinvolte.”

Una criptovaluta o cripto moneta è una valuta digitale decentralizzata che si basa sui principi della crittografia. Questi principi convalidano le transazioni consentendo di effettuare pagamenti online in maniera sicura, un sistema al pari di paypal.

Le criptovalute possono essere utilizzate per acquistare beni e servizi o anche essere trasferite ad altri utenti attraverso l’autenticazione di ogni trasferimento tramite un sistema di codifica.

“Ciascun utente mette a disposizione la propria potenza di calcolo per riceve o generare criptovalute.”

Ethereum vs Lisk

Trattiamo le previsioni riguardanti l’Ethereum messa a confronto con la valuta elettronica Lisk, dove il Lisk potrebbe nei prossimi mesi raggiungere il capitale di Ethereum in una previsione di breve periodo, parliamo del 2018.
L’Ethereum nasce all’inizio 2014, con un proprio linguaggio di programmazione chiamato Solidity.
Lisk nasce nel 2016 ed è caratterizzato da un algoritmo differente che potrebbe ovviare ad alcuni problemi legati agli algoritmi PoS e PoW.

ATTENZIONE: Ethereum affronterà il passaggio alla fase PoW e PoS solo nella metà dell’anno prossimo.

La capitalizzazione

Analizziamo:

  • Ethereum circa 250$ milioni di capitalizzazione;
  • Lisk 241$ milioni capitalizzazione.
Criptovalute a confronto: Ethereum vs Lisk
Criptovalute a confronto: Ethereum vs Lisk

La nuova moneta elettronica Lisk

Possiamo dire che questa moneta è ancora in una fase embrionale, e presto sarà rilasciata la nuova roadmap con il completamento dell’SDK.
Valutando che Lisk è in una fase preventiva ma con molto potenziale di miglioramento, è facile prevedere che Lisk esploderà nei mesi avvenire raggiungendo le monete più importanti del momento.
E’ importante sottolineare che lo sviluppo di Lisk dovrà essere sostenuto anche da nuovi investitori di criptomonete portando nuovi capitali.

Conclusione

L’Ethereum non sarà sostituito dal Lisk, ma molto probabilmente il Lisk crescerà in maniere esponenziale prendendo una fetta di mercato del capitale di Ethereum grazie alle innovazioni portate da Lisk.

“Lisk si rivelerà un buon investimento e potrebbe far diventare ricco chi crederà in in questa nuova moneta elettronica al pari delle più conosciute.”

La criptomoneta o criptovaluta Monero

Monero è una criptovaluta nata nel 2014 che da qualche anno sta iniziando a dilagarsi sempre più, un po’ come i Bitcoin ma con un successo più ridotto.

Questa criptovaluta o criptomoneta è basata su un protocollo che si chiama CryptoNote e possiede degli algoritmi differenti molto significativi per quanto riguardo l’offuscamento della blockchain.

Ma cos’è la blockchain? La blockchain è una “semplice” base di dati distribuita, costituita da blocchi che si occupano di memorizzare le ultime transazioni valide in correlazione ad un timestamp. Il timestamp è un marcatore temporale).

Anche il Monero è considerata una delle criptovalute opensource, come Bitcoin e Ethereum, che funziona con il classico modello proof of work, un software che può funzionare su windows, linux free bsd ecc..

Al momento la curva di emissione della valuta sarà in grado di emettere poco meno di 18 milioni e mezzo di valute, le quali verranno minate in arco di tempo che spazia tra i 7 e gli 8 anni. Dopodiché, una volta raggiunti questi risultati, ci sarà un’missione continua di 0.6 XMR attraverso blocchi dati da 2 minuti che potranno creare un’inflazione continua pari valore annuo minore dell’1%.

In questo modo, ci potrà evitare la fine degli incentivi per i coloro che vengono chiamati i “minatori”, in inglese definiti “miners”, anche quando la valuta non potrà più essere minata.

Un aspetto molto importante della criptomoneta Monero, che ha da sempre incuriosito tutti, riguarda la privacy. Monero infatti, risulta essere una delle migliori criptovalute che è in grado di garantire una privacy completa e sicura, grazie a delle caratteristiche uniche e soprattutto, non scontate.

Le caratteristiche della privacy di moneto riguardano tre fattori importanti:

  • la firma: la firma nel trasferimento oscura l’indirizzo del mittente;
  • RingCT: grazie a ringCT è possibile coprire in modo totalitario tutto l’ammontare della transazione che viene eseguita;
  • Stealth: l’indirizzo di tipo stealth protegge e riceve l’indirizzo della transazione.

Solitamente, si sceglie monero per le caratteristiche che vi abbiamo appena elencato, non a caso la fungibilità è tra fra le migliori, ciò vuol dire che c’è una gran possibilità di sostituirebbe scambiare le valute fra loro.